Acqua e idratazione:dieta ottimale

Acqua e idratazione:dieta ottimale

A cosa serve l’acqua?

Quante volte dal medico, durante una vista di controllo, ci siamo sentiti dire che beviamo poca acqua? Diciamo quasi sempre!

L’acqua è una delle colonne fondamentali della corretta alimentazione perché, all’interno dell’organismo, è essenziale per regolare tutti i processi biologici.

Per questo motivo, anche se si segue una buona alimentazione, una cronica insufficienza d’assunzione d’acqua è collegata a maggiori rischi a lungo termine per la salute umana.

Se l’acqua inizia a mancare il metabolismo può rallentare e anche le nostre funzioni intellettive vanno in tilt.

Più del 70% del nostro cervello è composto d’acqua è per questo basse assunzioni possono interferire anche con il suo normale funzionamento.

L’acqua è molto importante anche se si svolge un’attività sportiva, infatti, se manca anche solo l’1% di acqua corporea totale la brillantezza della prestazione fisica inizia a calare vertiginosamente.

Con una riduzione del 2% si iniziano ad avvisare marcati sintomi di stanchezza, appannamento mentale, difficoltà di attenzione, peggioramento dell’umore e della memoria a breve e lungo termine.

Se il nostro corpo è adeguatamente idratato anche i nutrienti che assumiamo con la dieta sono facilitati a svolgere le loro funzioni metaboliche, energetiche o plastiche (di costruzione).

Quando si decide di intraprendere una dieta o di perseguire un’alimentazione corretta l’idratazione ottimale dovrebbe essere il primo obiettivo da porsi perché, tra l’altro, è stato dimostrato da diversi studi che un’assunzione adeguata di acqua può aiutare a controllare l’appetito e a prevenire l’obesità.

È stato dimostrato che bere 2-3 bicchieri di acqua mezz’ora prima dei pasti è in grado di favorire la perdita di peso fino al 2,5% in più rispetto a chi non beve, questo anche perché la maggiore pienezza gastrica contribuisce a diminuire la percezione delle fame.

Quanta acqua occorre bere per un’ottima idratazione?

L’assunzione di acqua minima consigliata varia da persone a persona.

Non esiste una quantità adatta a tutte le persone o le condizioni perché la necessita varia ed è strettamente legata alla corporatura della persona, ai fattori climatici, all’attività fisica o quotidiana svolta ed è condizionata dagli alimenti che abitualmente si consumano.

La Società Italiana di Nutrizione Umana (SINU) attraverso i LARN (Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana), suggerisce una quantità di 800 ml al giorno per i lattanti, di 1200ml/die per i bambini da 1 a 3 anni, di 1600­1800 ml/die per i bambini da 4 a 10 anni, di 1900­2100 ml/die per ragazzi tra gli 11 e 14 anni.

Dai 15 anni in poi e nell’età adulta l’apporto consigliato è di 2 litri al giorno per donne, fino a 3 litri per chi allatta, e di 2,5 litri di acqua per gli uomini.

È bene anche ricordare che l’acqua non ingrassa perché non ha calorie e può essere bevuta prima, dopo e durante i pasti.

condividi su
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Tumblr


Strumenti Utili

BMI,
Indice di massa corporea

Calcolo online dell'indice di massa corporea

vai al BMI
CC,
Consumo calorico nell'attività fisica

Calcolo online del consumo calorico nell'attività fisica

vai al CC
MB,
Metabolismo Basale

Calcola il tuo metabolismo basale

vai al MB

Dottore Nutrizionista

Giulio D'Aurizio

specialista dell'alimentazione regolarmente abilitato riceve per appuntamento nei seguenti studi

Vasto,
studio privato

Via Goldoni, 8
angolo con via Madonna dell'Asilo

347 65 60 242
347.6560242
Torino Di Sangro,
Centro Tauros

Via Alcide De Gasperi, 4

0873 91 35 65
347 65 60 242
Casalbordino,
Poliambulatorio Casalus

Via Portanuova, 2

347 65 60 242