In che quantità la caffeina può essere nociva per la salute?

In che quantità la caffeina può essere nociva per la salute?

Il caffè fa male?

Il caffè sebbene contenga alcuni nutrienti non viene considerato un alimento.

Il principale e più conosciuto componente del caffè, responsabile della sua azione farmacologica, è la caffeina.

L’effetto della caffeina dura solo qualche ora e quindi può avere un effetto avverso solo se in un tempo breve ne viene consumata una quantità elevata, a dosi farmacologiche.

In quale quantità fa male la caffeina?

Pertanto, per il manifestarsi dei disturbi tossici indotti da un abuso, come eccitabilità e nervosismo, occorre consumare in un’unica dose e in un tempo piuttosto breve, circa 300 mg di caffeina (pari a 4-6 tazzine di caffè espresso).

Quindi se il consumo di caffeina è ripartita durante la giornata, quelle manifestazioni da accumulo prima citate non si verificano poiché la caffeina viene metabolizzata dall’organismo e poi eliminata con le urine nelle ore successive.

Da sottolineare, però, che le diverse variabili umane possono modulare diversamente l’effetto della caffeina sull’organismo.

condividi su
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Tumblr


Strumenti Utili

BMI,
Indice di massa corporea

Calcolo online dell'indice di massa corporea

vai al BMI
CC,
Consumo calorico nell'attività fisica

Calcolo online del consumo calorico nell'attività fisica

vai al CC
MB,
Metabolismo Basale

Calcola il tuo metabolismo basale

vai al MB

Dottore Nutrizionista

Giulio D'Aurizio

specialista dell'alimentazione regolarmente abilitato riceve per appuntamento nei seguenti studi

Vasto,
studio privato

Via Goldoni, 8
angolo con via Madonna dell'Asilo

347 65 60 242
347.6560242
Torino Di Sangro,
Centro Tauros

Via Alcide De Gasperi, 4

0873 91 35 65
347 65 60 242
Casalbordino,
Poliambulatorio Casalus

Via Portanuova, 2

347 65 60 242