Ipertensione:10 regole per combatterla

Ipertensione:10 regole per combatterla

Ipertensione: quante persone ne soffrono?

Nel mondo ci sono più di un miliardo e mezzo di persone che soffrono di ipertensione arteriosa.

In Italia le persone colpite dalla pressione alta sono circa 15 milioni, ma solo uno su quattro si cura in maniera adattata.

Nella maggioranza dei casi l’ipertensione arteriosa non dà disturbi e spesso i sintomi si presentano solo dopo molti anni, quando ha già provocato dei danni all’organismo.

Per questo è importante seguire una dieta adeguata che prevenga e curi questa malattia.

Cos’è la pressione arteriosa?

La pressione arteriosa è la forza esercitata dal sangue sulle pareti delle arterie durante la circolazione.

La pressione “massima”, o sistolica, corrisponde al momento della contrazione cardiaca.

Quella “minima”, o diastolica, corrisponde al momento del riposo del cuore.

Si parla di pressione ottimale quando quella massima è inferiore a 120 mmHg, e quella minima a 80 mmHg.

Quando la pressione massima è uguale o supera i 140 mmHg o la minima i 90 mmHg la pressione è alta e la persona ha l’ipertensione arteriosa.

Se sono presenti altre malattie come diabete o patologie renali, i valori di 130 mmHg di pressione massima e 80 mmHg di quella minima possono essere considerati alti.

Quali malattie può causare?

L’ipertensione non curata nel corso degli anni può causare diverse malattie quali:

infarto cardiaco, insufficienza renale, scompenso cardiocircolatorio, ictus cerebrale e altre ancora.

Come curare e prevenire l’ipertensione? 

La base della cura dell’ipertensione è adottare e mantenere un corretto stile di vita che comprenda anche una dieta sana ed equilibrata.

Ecco cosa si dovrebbe magiare per prevenire la pressione alta. Clicca qui.

Quando però questo non basta più a mantenere i valori pressori nella norma, è necessario ricorrere all’aiuto farmacologico.

Seguendo delle semplici e piccole regole è possibile abbassare la pressione sanguigna, e tenerla sotto i valori considerati rischiosi.

Ecco cosa fare:

  • Riduci l’assunzione di sale evitando i cibi salati e l’uso di sale da tavola.
  • Se sei in sovrappeso o obeso riduci il peso con una dieta bilanciata.
  • Limita il consumo di bevande alcoliche
  • Mangia vario e prediligi nella tua alimentazione più pesce e verdura
  • Consuma preferibilmente il pane integrale tutte le volte che è possibile
  • Evita di fare pasti abbondanti e i cibi ricchi di grassi animali
  • Limita il consumo di caffè a massimo 2-3 tazzine al giorno.
  • Aumenta il consumo di legumi nella tua dieta

Nel contempo bisogna anche:

  • Praticare attività fisica regolarmente.
  • Non fumare.
condividi su
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Tumblr


Strumenti Utili

BMI,
Indice di massa corporea

Calcolo online dell'indice di massa corporea

vai al BMI
CC,
Consumo calorico nell'attività fisica

Calcolo online del consumo calorico nell'attività fisica

vai al CC
MB,
Metabolismo Basale

Calcola il tuo metabolismo basale

vai al MB

Dottore Nutrizionista

Giulio D'Aurizio

specialista dell'alimentazione regolarmente abilitato riceve per appuntamento nei seguenti studi

Vasto,
studio privato

Via Goldoni, 8
angolo con via Madonna dell'Asilo

347 65 60 242
347.6560242
Torino Di Sangro,
Centro Tauros

Via Alcide De Gasperi, 4

0873 91 35 65
347 65 60 242
Casalbordino,
Poliambulatorio Casalus

Via Portanuova, 2

347 65 60 242