le carote non erano arancioni?

le carote non erano arancioni?

Le carote sono state sempre arancioni?

Se qualcuno ci chiedesse di pensare a un ortaggio di colore arancione, senza indugio, ci verrebbe subito in mente la carota.

In realtà la carota originariamente nasce di colore viola (o anche gialla e bianca) ed era coltivata esclusivamente nelle regioni più orientali dell’Asia, come l’Afghanistan, e solo in seguito venne introdotta in Europa per merito degli Arabi.

La varietà moderna di carote di colore arancione, coltivata come la conosciamo noi oggi, è di recente origine e diffusione.

Verso la fine del XVI secolo il consumo della carota viola, fino allora indubbiamente la più diffusa è utilizzata, iniziò a diminuire probabilmente anche per la colorazione poco invitante e appetibile che conferiva alle pietanze.

Quando cambio il colore della carota?

Sulla scelta dell’abbandono della carota viola contribuì sicuramente anche la contemporanea scoperta di una “nuova” carota, tutta occidentale, di colore arancione.

E’ opinione comune sostenere che all’origine di questa nuova varietà ci sia una modificazione di quelle selvatiche più diffuse all’epoca, le gialle paglierino e le bianche.

Queste, molto probabilmente, furono protagoniste di una spontanea mutazione genetica che ne modificò il colore.

Altre fonti, invece, sostengono che la nascita di questa carota sia avvenuta in Olanda, nei primi decenni del 1500, solo dopo accurate selezioni e incroci di molte varietà selvatiche di carote gialle.

Si racconta che la corte monarchica Olandese abbia sollecitato la creazione di questa nuova varietà per celebrare la dinastia e il sovrano Guglielmo I d’Orange.

Quali sono le proprietà nutrizionali della carota?

La carota cruda, con circa 35 calorie per etto, è una verdura poco calorica è una validissima fonte di fibre, inoltre, ha significativi valori nutrizionali in quanto ricca di carotenoidi e in particolare di β carotene.

Per di più, all’interno di una regime dietetico equilibrato, la carote possono essere consumate anche come antistress o contro gli attacchi improvvisi di fame senza che incidano in maniere rilevante sulle calorie giornaliere consumate.

Inoltre, le carote possono essere un d’aiuto anche per combattere in modo naturale la gastrite da stress.

Il β carotene nell’organismo funge da importante precursore per la vitamina A, importantissima per la salute della pelle e il benessere della macula degli occhi.

Nella carota troviamo anche la vitamina C e in quantità minore la vitamina PP (niacina).

I carotenoidi presenti nella carota, inoltre, conferiscono secondo la quantità del loro contenuto, l’intensità alla colorazione della radice, proprio quel tipico pigmento arancione che abbiamo imparato a riconoscere e ad associare alla carota moderna.

 

 

condividi su
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Tumblr


Strumenti Utili

BMI,
Indice di massa corporea

Calcolo online dell'indice di massa corporea

vai al BMI
CC,
Consumo calorico nell'attività fisica

Calcolo online del consumo calorico nell'attività fisica

vai al CC
MB,
Metabolismo Basale

Calcola il tuo metabolismo basale

vai al MB

Dottore Nutrizionista

Giulio D'Aurizio

specialista dell'alimentazione regolarmente abilitato riceve per appuntamento nei seguenti studi

Vasto,
studio privato

Via Goldoni, 8
angolo con via Madonna dell'Asilo

347 65 60 242
347.6560242
Torino Di Sangro,
Centro Tauros

Via Alcide De Gasperi, 4

0873 91 35 65
347 65 60 242
Casalbordino,
Poliambulatorio Casalus

Via Portanuova, 2

347 65 60 242