L’uovo di pasqua nasce per imitare l’uovo di struzzo?

L’uovo di pasqua nasce per imitare l’uovo di struzzo?

Quando nasce l’uovo di Pasqua ?

Non tutti sanno che il gesto dell’uovo, portato tradizionalmente in dono durante le festività pasquali, ha radici che affondano nei più antichi e misteriosi rituali pagani della fertilità.

La storia Cristiana con il tempo fece sua questa consuetudine e, in coincidenza dei riti primaverili della fecondità, adottò l’uovo, dapprima di gallina, come simbolo di rinascita alla vita e della resurrezione di Cristo.

L’uovo, per la particolare forma, ha sempre rappresentato nell’immaginario popolare, di tutte le culture, il simbolo della vita o il fulcro degli elementi dell’universo, infatti, anche nell’antico Egitto era abitudine offrire le uova di gallina, decorate in vario modo, in segno di rinascita e coesione delle forze universali.

Verso il XIII secolo, con l’introduzione in Europa dell’uovo di struzzo, l’usanza di regalarne prese maggiormente vigore poiché per la cristianità le uova di struzzo rappresentavano in modo più adeguato, rispetto a quelle di gallina, il simbolo della nuova rinascita.

Il primo vero uovo fatto di cioccolata fu creato però alla corte del Re Sole, nel XVII secolo, per opera dei cuochi di Luigi XIV per imitare proprio le uova di struzzo.

Solo successivamente si pensò di riempire le uova con un dono o delle sorprese che divennero man mano sempre più preziose e originali.

Ora il tradizionale gesto di regalare l’uovo di cioccolata con la sorpresa è diventato solo un business con un giro di milioni di euro dove l’origine del gesto e la simbologia attribuitagli sì è ormai persa tra le folte pieghe della superficialità.

Quante calorie ha un uovo di Pasqua?

Infine facciamo i conti con le calorie.

Un uovo di cioccolata al latte di media grandezza (400 g) fornisce circa 2200 Kcal, la maggior parte delle quali provenienti dai grassi presenti, che rappresentano molto più dell’esigenza calorica giornaliera di una persona adulta.

Le note liete di questo dolce sono date dalla presenza nel cioccolato dei polifenoli che aiutano a contrastare i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare e dall’azione antidepressiva esercitata dalla serotonina, liberata in circolo nell’organismo dopo l’assunzione di cioccolato.

condividi su
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Tumblr


Strumenti Utili

BMI,
Indice di massa corporea

Calcolo online dell'indice di massa corporea

vai al BMI
CC,
Consumo calorico nell'attività fisica

Calcolo online del consumo calorico nell'attività fisica

vai al CC
MB,
Metabolismo Basale

Calcola il tuo metabolismo basale

vai al MB

Dottore Nutrizionista

Giulio D'Aurizio

specialista dell'alimentazione regolarmente abilitato riceve per appuntamento nei seguenti studi

Vasto,
studio privato

Via Goldoni, 8
angolo con via Madonna dell'Asilo

347 65 60 242
347.6560242
Torino Di Sangro,
Centro Tauros

Via Alcide De Gasperi, 4

0873 91 35 65
347 65 60 242
Casalbordino,
Poliambulatorio Casalus

Via Portanuova, 2

347 65 60 242