Masticare velocemente fa ingrassare?

Masticare velocemente fa ingrassare?

Più mastichiamo e meno mangiamo?

Il tempo che dedichiamo alla masticazione del cibo influisce in maniera determinate sull’apporto calorico  complessivo che introduciamo.

Mangiare lentamente, masticando tutto per bene è importante perché permette al complesso meccanismo fame-sazietà di regolare e limitare le quantità di cibo che assumiamo: per questo una buona e corretta masticazione può aiutare a non ingrassare e a prevenire l’obesità.

Il senso di sazietà è determinato da complessi stimoli meccanici, chimici e termici che, integrandosi tra loro, generano nel cervello, a un certo punto del pasto, una sensazione di benessere e appagamento che provocano l’interruzione dell’ingestione del cibo.

Purtroppo affinché questo meccanismo entri in funzione occorre un po’ di tempo ed è proprio questo intervallo temporale che fa la differenza.

Masticare velocemente fa ingrassare?

Svariati studi hanno reso evidente il rapporto esistente tra una corretta masticazione e la perdita di peso.

E‘ stato scoperto che due degli ormoni coinvolti nel bilanciamento della sensazione della fame e della sazietà sono influenzati dalla durata della masticazione durante il pasto.

Gli ormoni osservati sono la grelina, che stimola l’appetito, e la colecistochinina che trasmette, invece, il senso di sazietà.

La durata della masticazione stimola in modo diverso questi due ormoni e influenza cosi indirettamente l’introito di cibo.

Durante il pasto i livelli di grelina si riducono progressivamente in rapporto al numero delle volte che mastichiamo (atti masticatori), contemporaneamente la lenta masticazione induce anche un aumento dell’ormone colecistochinina che genera un senso di sazietà.

Più a lungo masticheremo il nostro boccone di cibo, più ci sentiremo presto sazi e meno cibo introdurremo all’interno del nostro corpo.

Per questi motivi è corretto affermare che una cattiva masticazione incide notevolmente sia sullo stimolo della fame sia sull’aumento del peso corporeo e che migliorare l’attività masticatoria, congiuntamente ad altri comportamenti alimentari, può diventare un utile strumento per combattere l’obesità e dimagrire.

Mangiare senza fretta, masticando tutto per bene, pone le basi per un’ottima digestione successiva, aiuta a mantenere in salute e in piena efficienza lo stomaco oltre che a ridurre il peso corporeo.

Come fare per masticare più lentamente?

Migliorare la masticazione è parte integrante di una terapia comportamentale che ha come obiettivo quello di modificare lo stile di vita alimentare in modo permanente per consentire una perdita di peso duratura.

Mangiare lentamente è fondamentale per raggiungere prima il senso di sazietà e per avere il tempo di pensare a quello che si sta mangiando.

Ecco dei pratici consigli per masticare più lentamente:

  1. Non mangiare guardando la tv;
  2. Posare la forchetta, o le posate, tra un boccone e l’altro;
  3. Non discutere animatamente durante il pasto;
  4. Masticare il boccone per 33 volte (atti masticatori) o per almeno 20 secondi;
  5. Evitare l’uso di spezie piccanti come il peperoncino.
condividi su
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Tumblr


Strumenti Utili

BMI,
Indice di massa corporea

Calcolo online dell'indice di massa corporea

vai al BMI
CC,
Consumo calorico nell'attività fisica

Calcolo online del consumo calorico nell'attività fisica

vai al CC
MB,
Metabolismo Basale

Calcola il tuo metabolismo basale

vai al MB

Dottore Nutrizionista

Giulio D'Aurizio

specialista dell'alimentazione regolarmente abilitato riceve per appuntamento nei seguenti studi

Vasto,
studio privato

Via Goldoni, 8
angolo con via Madonna dell'Asilo

347 65 60 242
347.6560242
Torino Di Sangro,
Centro Tauros

Via Alcide De Gasperi, 4

0873 91 35 65
347 65 60 242
Casalbordino,
Poliambulatorio Casalus

Via Portanuova, 2

347 65 60 242