REFLUSSO GASTRICO:COME ALLEVIARE I SINTOMI?

REFLUSSO GASTRICO:COME ALLEVIARE I SINTOMI?

Cos’è il reflusso gastrico?

La malattia da reflusso gastrico (MRGE) è una condizione caratterizzata da ripetuti eventi di risalita di contenuto gastrico verso l’esofago.

L’evento, però, è da considerarsi fisiologico se limitato a pochi episodi così come avviene nella maggior parte delle persone.

Il reflusso gastrico si manifesta a seguito di uno squilibrio tra i normali fattori difensivi e quelli aggressivi: infatti, quando i meccanismi anti-reflusso non sono sufficienti a contrastare la risalita dallo stomaco dei fattori lesivi (acidi) si manifestano i sintomi.

Chi è affetto da reflusso gastrico tende a descriverlo nei modi più vari: indigestione, rigurgiti acidi, stomaco acido, acidità di stomaco, dolore toracico.

Quali sono i sintomi del reflusso gastrico?

In realtà, i sintomi tipici sono la sensazione di bruciore nel torace, dietro lo sterno che tende a risalire verso il collo (pirosi) e il rigurgito acido, cioè la spontanea risalita di contenuto gastrico acido, fino in gola o in bocca.

Per alleviare i sintomi del reflusso gastrico è consigliato modificare lo stile di vita personale soprattutto attraverso una dieta appropriata che può avere un duraturo effetto benefico.

Il nutrizionista, dopo un’indagine accurata, interpreterà e personalizzerà i conseguenti suggerimenti dietetici e comportamentali.

La terapia dietetica ha come scopo principale quello di cercare di ridurre il reflusso con conseguente riduzione della sensazione di bruciore e di esposizione dell’esofago all’acido.

Quali cibi peggiorano i sintomi?

Sono molti gli alimenti che tendono a peggiorare la sintomatologia del reflusso gastrico agendo sulla stimolazione della secrezione acida o sulla distensione dello stomaco.

Alcuni cibi quali cioccolato, pomodoro, bevande acidule o gasate, menta e forse aglio e cipolla, sembrerebbero favorire il reflusso gastrico.

Alimenti come tè verde e caffè, anche se decaffeinato, o spezie e cibi speziati possono influenzare anch’essi i sintomi del reflusso gastrico, al pari della gomma da masticare.

Altri cibi che possono peggiorare il reflusso gastrico sono quelli acidi (es. limoni o arance, succhi di frutta, ecc.) che agiscono per azione irritativa diretta sulla mucosa o anche tutti i composti di origine vegetale che di solito vengono usati per attenuare i disturbi digestivi come i carminativi (es. finocchio, liquirizia, ecc.)

Cosa fare per alleviare il bruciore?

Per alleviare i sintomi bisognerebbe ridurre nella dieta l’apporto di grassi, di cibi cotti con la frittura e l’alcol: a questo proposito sembrerebbe che il vino bianco sia meglio tollerato del rosso, anche se non è chiaro il motivo.

Anche i cibi troppo caldi o troppo freddi possono peggiorare la sintomatologia da reflusso e scatenare il dolore toracico.

Si raccomanda caldamente di non assumere pasti troppo abbondanti e di distribuire l’apporto calorico giornaliero in piccoli pasti nutrizionalmente ben equilibrati (5 o 6), masticando bene e lentamente ogni boccone.

È utile evitare di consumare alimenti dopo cena e di coricarsi per almeno 2-3 ore dopo i pasti, mentre a letto dormire sul fianco sinistro ridurrà la comparsa del reflusso gastrico.

Altri utilissimi consigli comportamentali sono: abolire il fumo, evitare di indossare indumenti troppo stretti e sollevare la testata del letto (non il cuscino!) di almeno 10-15 centimetri.

Ridurre il peso corporeo è una misura efficace per limitare il reflusso: il sovrappeso e soprattutto l’obesità incrementano in modo rilevante il rischio di sviluppare il reflusso gastrico.

La dietoterapia consigliata dal nutrizionista va iniziata solo dopo l’indispensabile e corretta diagnosi da parte del medico perché, non di rado, dietro questi disturbi banali si nascondono malattie più serie.

condividi su
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Tumblr


Strumenti Utili

BMI,
Indice di massa corporea

Calcolo online dell'indice di massa corporea

vai al BMI
CC,
Consumo calorico nell'attività fisica

Calcolo online del consumo calorico nell'attività fisica

vai al CC
MB,
Metabolismo Basale

Calcola il tuo metabolismo basale

vai al MB

Dottore Nutrizionista

Giulio D'Aurizio

specialista dell'alimentazione regolarmente abilitato riceve per appuntamento nei seguenti studi

Vasto,
studio privato

Via Goldoni, 8
angolo con via Madonna dell'Asilo

347 65 60 242
347.6560242
Torino Di Sangro,
Centro Tauros

Via Alcide De Gasperi, 4

0873 91 35 65
347 65 60 242
Casalbordino,
Poliambulatorio Casalus

Via Portanuova, 2

347 65 60 242